Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

SNAI — Con l'approvazione del Decreto Rilancio destinati altri 120 milioni per le imprese delle Aree Interne.

Gentilissimi,
come anticipatovi con la nostra comunicazione del 7 maggio u.s., la proposta portata avanti dal Ministro per il Sud e la coesione territoriale Giuseppe Provenzano, di voler incrementare di 120 milioni la cifra dei 90 milioni previsti nella legge di Bilancio 2020 per il triennio 2020-2022 a sostegno delle attività economiche, commerciali e artigianali nelle aree interne, è diventata legge.
Dette risorse potranno essere destinate a realizzare i seguenti interventi:
a) adeguamento di immobili appartenenti al patrimonio disponibile da concedere in comodato d'uso gratuito a persone fisiche o giuridiche, con bando pubblico, per l'apertura di attività commerciali, artigianali o professionali per un periodo di cinque anni dalla data risultante dalla dichiarazione di inizio attività;
b) concessione di contributi per l'avvio delle attività commerciali, artigianali e agricole;
c) concessione di contributi a favore di coloro che trasferiscono la propria residenza e dimora abituale nei comuni delle aree interne, a titolo di concorso per le spese di acquisto e di ristrutturazione di immobili da destinare ad abitazione principale del beneficiario.
Inoltre i comuni potranno concedere alle persone fisiche immobili pubblici appartenenti al loro patrimonio disponibile in comodato d'uso gratuito, da adibire ad abitazione principale, nonché alla concessione in uso gratuito di locali appartenenti al patrimonio pubblico, al fine di esercitare forme di lavoro agile, con oneri di manutenzione a carico dei concessionari.
II provvedimento rappresenta un primo e concreto risultato raggiunto a seguito del lungo ed articolato confronto avuto con il Ministro Provenzano per il rilancio delle Aree Interne e per la definizione di strumenti economici specifici volti ad aiutare le imprese nell'affrontare al meglio la fase di ripartenza.
Ovviamente sarà nostra cura tenervi aggiornati ed informati sull'emanazione del decreto attuativo che dovrà avvenire entro 60 giorni da oggi al fine di pianificare al meglio gli interventi che dovranno sempre seguire una regia territoriale.

Cordiali saluti.