Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

ORDINANZA SINDACALE N. 27 del 07 aprile 2021 - Nuove misure in tema di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid -19.

IL SINDACO
VISTO il Decreto Legge 7/10/2020 n. 125, recante “Misure urgenti connesse con la proroga della
dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19 e per la continuità operativa del sistema
di allerta Covid-19 nonché di attuazione della direttiva UE 2020/739 del 3 giugno 2020”.
VISTI i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri inerenti le misure urgenti in materia di contenimento
e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
VISTO il Decreto-Legge del 14 gennaio 2021, n. 2 recante “Ulteriori disposizioni urgenti in materia di
contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e di svolgimento delle elezioni per
l’anno 2021”.
VISTO da ultimo, il Decreto-Legge del 01/04/2021 n. 44, recante, “Misure urgenti per il contenimento
dell’epidemia da Covid-19, in materia di vaccinazioni anti Sars-Cov-2, di giustizia e di concorsi pubblici”.
VISTE le diverse ordinanze con tingibili ed urgenti del Presidente della Regione Siciliana emanate in materia
di igiene e sanità pubblica e recanti misure per la prevenzione e gestione, sul territorio regionale
dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
VISTI i provvedimenti ministeriali e regionali vigenti in materia di misure urgenti per il contenimento del
contagio da Covid-19 e per la gestione dell’emergenza epidemiologica in atto.
VISTE le indicazioni operative fornite dal Ministero della Salute in merito alla gestione di casi di Sars-Cov-2
nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia.
VISTA la circolare del 13/11/2020, Prot. n. 48649, dell’Assessore per la Salute e l’Assessore per l’Istruzione e
la formazione professionale.
VISTA la circolare del 06/04/2021, Prot. n. 1147 con la quale l’Ass. Regionale all’Istruzione ha fornito ulteriori
precisazioni circa la facoltà dei Sindaci di disporre, in deroga, il ricorso alla didattica a distanza, laddove vi
siano condizioni di eccezionale diffusività del virus documentate dal Dipartimento di Prevenzione.
VISTA la comunicazione del 07/04/2021, Prot. n. 1392 acquisita agli atti in data 07/04/2021 Prot. n. 3767 con
la quale il Dirigente Medico UOT Prevenzione di Petralia Sottana ha invitato il Sindaco ad adottare le misure
di contenimento dell’epidemia da Covid-19.
RILEVATO che l’attuale andamento epidemiologico, nell’intero territorio comunale, come accertato dai
competenti organi, evidenza segnali che richiedono un’attenzione particolare tale da imporre l’adozione di
alcune misure restrittive, al fine di tutelare la salute pubblica e prevenire ulteriori occasioni di trasmissione
del virus.
VISTO l’art. 8 del D.L. n. 76/2020, convertito in Legge n. 120/2020 che, abrogando l’art. 3, comma 2 del D.L.
n. 19/2020 ha fatto venir meno i limiti cui era sottoposto il potere di ordinanza sindacale nelle fasi cruciali
del contrasto alla diffusione dell’epidemia in corso.
RILEVATO che la situazione epidemiologica richiede, l’adozione, in via precauzionale e in accordo con le
Autorità Sanitarie e scolastiche, di alcune misure restrittive al fine di tutelare la salute pubblica e prevenire
ulteriori occasioni di trasmissione del virus legati anche agli spostamenti quotidiani della popolazione
scolastica di tutte gli istituti ricadenti a Polizzi Generosa.
VISTE le proprie Ordinanze n. 8 del 29/01/2021 e n. 22 del 18/03/2021;
VISTO il D.L. n. 33 del 16 maggio 2020, convertito con modificazioni con L. 14 luglio 2020 n. 74.
VISTO l’art. 50, commi 5 e 7, del Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, D.Lgs. 18 agosto
2000 n. 267.
RITENUTA la propria competenza ai sensi del richiamato art. 50 del D.Lgs. n. 267/2000 e le motivazioni sopra
riportate che costituiscono parte integrante della presente.
ORDINA
1) La sospensione delle attività didattiche in presenza in tutte scuole di ogni ordine e grado operanti a
Polizzi Generosa.
2) La chiusura degli impianti sportivi comunali.
3) La chiusura dei parchi-gioco comunali.
4) La chiusura ai pedoni delle aree pedonali di Piazza SS. Trinità, Piazza Gramsci, Piazza Matteotti,
eccetto i residenti e/o ai cittadini che devono recarsi presso esercizi commerciali;
5) La chiusura del cimitero comunale “San Guglielmo”, eccetto per la ricezione delle salme o per
l’esecuzione di lavori edili urgenti.
6) La sospensione del mercato settimanale del mercoledì che si tiene nella Via Giovanni Borgese e nella
Piazza Matteotti, nonché dell’attività di commercio ambulante degli esercenti provenienti dagli altri
Comuni, di tutti i settori commerciali.
7) L’inibizione dell’utilizzo di tutte le panchine o sedili comunali ubicati nelle vie e piazze del centro
abitato.
8) L’applicazione pedissequa e quindi, rimangono in vigore, le normative più restrittive di rango
superiore e/o sovra comunali.
9) L’accesso di parenti e visitatori a strutture residenziali per anziani è vietata. È sempre consentito
soltanto l’ingresso al personale dipendente o, comunque, ai soggetti autorizzati dalla direzione della
struttura per comprovate esigenze manutentive, o al personale sanitario esterno, o alla protezione
civile e alle Forze dell’Ordine, nel rispetto delle misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni
e/o diffusione di infezione.
10) Modalità di accesso agli Uffici Comunali e agli Uffici Giudiziari:
10.1 Chiunque acceda ai locali comunali, uffici e pertinenze (corridoi, scale e cortili) e Ufficio del Giudice
di Pace deve rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e della presente ordinanza e, in particolare:
A. indossare sempre la mascherina;
B. disinfettare le mani prima di accedere ai locali-uffici, con gel igienizzante e dopo il contatto con
oggetti di uso comune, prima e dopo aver utilizzato i servizi igienici, dopo aver buttato il fazzoletto;
C. mantenere sempre la distanza di almeno un metro;
D. coprirsi naso e bocca in caso di tosse o starnuti;
E. rispettare attentamente la segnaletica;
In particolare:
F. Il personale impiegato accede ai locali dagli ingressi usuali senza formalità nel proprio orario di
servizio, rispettando le regole di cui al punto A; al di fuori dell’orario di servizio, nel caso di entrata
anticipata o uscita posticipata, deve sempre compilare un modulo apposito per consentire la
tracciabilità dei movimenti;
G. L’accesso agli Uffici comunali, da parte dei cittadini, al fine di evitare assembramenti di persone
anche nella considerazione che,dati i luoghi, non è sempre possibile garantire la distanza minima
interpersonale, è consentito ESCLUSIVAMENTE PREVIA RICHIESTA DI APPUNTAMENTO TELEFONICO
O VIA MAIL e valutazione dell’urgenza dei motivi di incontro, nelle giornate e negli orari di
ricevimento al pubblico,
ovvero:
Ufficio Tecnico, Ufficio di Ragioneria e Ufficio di Segreteria:
giovedì dalle ore 9,30 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 18,00;
Ufficio Protocollo e Ufficio Servizi Demografici:
da lunedì a venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,00 e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00;
Ufficio Servizi Sociali:
lunedì e giovedì dalle ore 9,30 alle ore 13,00 e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00
Ufficio Polizia Municipale:
da lunedì a sabato dalle ore 9,30 alle ore 12,00 e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00;
Ufficio del Giudice di Pace:
da lunedì a sabato dalle ore 9,30 alle ore 12,00;
Il personale comunale addetto al servizio di portineria e il personale preposto dell’Ufficio Tecnico,
dell’Ufficio di Ragioneria, dell’Ufficio Polizia Municipale e dell’Ufficio del Giudice di Pace, è altresì tenuto a
monitorare il numero di accessi.
L’accesso agli uffici può essere autorizzato dall’addetto al ricevimento ad un solo cittadino alla volta e solo
dopo aver contattato il dipendente che lo deve ricevere, servizio di protocollo compreso.
I dipendenti devono rispettare e far rispettare le distanze di sicurezza interpersonale previste .
H. I fornitori di beni e servizi, le aziende e i professionisti incaricati di lavori accedono solo nei casi di
effettiva necessità, previa prenotazione e calendarizzazione, compilando e sottoscrivendo il “Registro
per esterni” Verranno registrati i dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza),
i recapiti telefonici, la data di accesso e il tempo di permanenza;
10.2 E’ obbligatorio rimanere al proprio domicilio in presenza di temperatura oltre i 37.5° o altri sintomi
sopra descritti e chiamare il proprio medico di famiglia e l’autorità sanitaria.
10.3. Obblighi del personale impiegato negli uffici
10.3.1 Il personale indosserà costantemente la mascherina; potranno abbassarla solo quando è
assicurata la distanza di almeno due metri. Il personale impegnato più direttamente con utenti con
disabilità avranno a disposizione visiera e guanti che potranno indossare oltre alla mascherina.
Le mascherine, le visiere e i guanti saranno fornite periodicamente dai rispettivi Capi Area.
10.3.2 E’ obbligatorio informare tempestivamente il Dirigente dell’Area o un suo delegato della
presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante l’espletamento della propria prestazione lavorativa.
10.3.3 In particolare gli impiegati dovranno:
A. comportarsi con normalità, garantendo un clima di serenità nell’ufficio e tra i colleghi;
B. tenere una confezione di mascherine in ufficio a disposizione in caso di rottura delle stesse;
C. arieggiare periodicamente, almeno ogni ora per almeno 10 minuti, l’ufficio in cui lavora;
D. pulire con alcool e carta assorbente la scrivania e gli strumenti di uso comune prima del loro
utilizzo, ed utilizzare il più possibile ognuno il proprio materiale;
10.4. Obblighi dei cittadini utenti
10.4.1 Tutti gli utenti devono in particolare:
A. sanificare le mani all’ingresso degli uffici
B. indossare sempre la mascherina,
C. rispettare la segnaletica orizzontale (nastri adesivi, direzioni di marcia, ecc.) negli atri, nei corridoi
e sulle scale;
D. evitare di appoggiare e/o depositare sulle scrivanie, oggetti personali non indispensabili al
disbrigo della pratica per la quale si trova in quell’ufficio.
DISPONE
a) Che la presente ordinanza resta in vigore sino a data indefinita, subordinatamente all’abbassamento
dell’incidenza cumulativa dei casi in rapporto alla popolazione, comunicati preventivamente dalla
competente Autorità Sanitaria.
b) Che il Responsabile della 3ª Area Tecnica provveda, con decorrenza immediata, alla chiusura degli
impianti sportivi, dei parchi-gioco, delle aree pedonali, del cimitero e delle panchine, di cui ai punti 2,
3, 4, 5 e 7.
c) Le Forze dell’Ordine operanti nel territorio comunale, Comando di Polizia Municipale, Comando
Stazione Carabinieri, Distaccamento Corpo Forestale, Nucleo Soccorso Montano, Guardia di Finanza,
Commissariato di P.S., restano incaricati di vigilare sulla corretta e puntuale osservanza della
presente ordinanza.
d) I contravventori della presente Ordinanza saranno passibili delle sanzioni a norma di legge pari ad
una somma da €. 400,00 ad €. 1.000,00 e, salvo che il fatto costituisca più grave reato, saranno puniti
ai sensi di quanto previsto dal Codice Penale.
AVVERTE CHE
Contro il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo pretorio,
ricorso al TAR Sicilia o in alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione ricorso straordinario al
Presidente della Repubblica.
La presente ordinanza sarà affissa all’Albo Pretorio. La stessa diviene immediatamente esecutiva con
la pubblicazione stessa, ai sensi dell’art. 21-bis L. 241/1990 e ss.mm.ii.
Copia del presente provvedimento, sarà pubblicata sul sito web di questa Amministrazione e di essa
sarà data adeguata comunicazione ai mezzi d’informazione.
La presente Ordinanza viene trasmessa, per opportuna conoscenza e per quanto di competenza:
- Alla Prefettura – U.T.G. di Palermo;
- Al Sig. Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Castellana-Polizzi;
- Al Sig. Dirigente Scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Pietro Domina”;
- Alla Questura di Palermo;
- Al Commissariato di P.S. di Cefalù;
- Alla Compagnia Carabinieri di Petralia Sottana;
- Al Comando locale Stazione Carabinieri,
- Al Distaccamento Corpo Forestale di Polizzi Generosa;
- Al Distaccamento Forestale Nucleo Soccorso Montano di Polizzi Generosa;
- Alla Guardia di Finanza di Petralia Soprana;
- Al locale Comando di Polizia Municipale;
- All’A.S.P. 6 Palermo;
- Al Distretto Sanitario di Petralia Sottana;
- Al Sig. Presidente del Tribunale di Termini Imerese;
- All’Ufficio del Giudice di Pace;
- Al Presidio di Continuità Assistenziale di Polizzi Generosa;
- Ai Medici di Base (Dr. Barbarotta, Dr. Geraci, Dr. Valenza, Dr. D’Anna; Dr. Dieli);
- Alle Farmacie (Dr. Cassisi, Dr. Ciotta).
- Al Segretario Comunale;
- Al Responsabile della 1ª Area Amministrativa;
- Al Responsabile della 2ª Area Economico Finanziaria;
- Al Responsabile della 3ª Area Tecnica;
- Al Responsabile della “Casa di riposo Villa Primavera”;
- Al Direttore dell’Ufficio Postale;
- Al Direttore della Banca di Credito Cooperativo delle Madonie San Giuseppe;
- Al Consorzio di Bonifica.
Polizzi Generosa, 07 aprile 2021


Il redattore
Il Responsabile del Servizio P.M.
F.to Isp. Capo P.M. Gioacchino Lavanco


IL SINDACO
F.to Dott. Gandolfo Librizzi