Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

MANIFESTO IMU - TASI 2016

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA – IMU

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI – TASI

ANNO 2016

 

 

IL RESPONSABILE AREA ECONOMICO FINANZIARIA FUNZIONARIO RESPONSABILE  IMU-TASI

 

INFORMA

            Che con la legge 28 dicembre 2015, n.208 (legge di stabilità 2016) sono state apportate modifiche in materia di IMU  e TASI. In particolare per dall’1 gennaio 2016 :

-              E’ prevista la riduzione del 50% della base imponibile per unità immobiliari concesse ai parenti entro il 1° grado (genitore – figlio; figlio – genitore) che la utilizzano come abitazione principale, con esclusione di quelle classificate nelle categorie catastali A1,A8,A9, a condizione che siano rispettati i requisiti di cui alla lettera 0a) dell’art.13 comma 3, d.l.06.12.2011 n.201: contratto registrato e che il comodante possieda, oltre a quello concesso in comodato, un solo immobile in Italia che deve essere utilizzato come abitazione principale e ubicato nel Comune di Polizzi Generosa.

-              Saranno escluse dalla TASI le unità immobiliari destinate ad abitazione principale del possessore nonché dell’utilizzatore e del suo nucleo familiare , ad eccezione di quelle di lusso  (categorie catastali A1,A8,A9).

-              che entro il 16 GIUGNO 2016 deve essere effettuato il versamento della prima rata (ACCONTO) dell’imposta municipale propria (I.M.U.) e del  tributo per i servizi indivisibili – (TASI)  dovuta per l’anno d’imposta 2016.

 

Il versamento del saldo dell’imposta deve eseguirsi entro il 16/12/2016.

 

Calcolo della base imponibile

Per i Fabbricati la base imponibile è il valore ottenuto applicando alla rendita catastale rivalutata del 5% i seguenti moltiplicatori di legge:

GRUPPO CATASTALE RIVALUTAZIONE MOLTIPLICATORE IMPOSTA
  Legge 662/96 MUNICIPALE PROPRIA
  art. 3 commi 48 e 51  
A (Abitazioni) 5% 160
A10 (uffici e studi privati) 5% 80
B (colonie, asili, ospedale) 5% 140
C1 (negozi, bar, botteghe, ristoranti) 5% 55
C2 C6 C7 (magazzini, posti auto, garage, tettoie) 5% 160
C3 C4 C5 (laboratori, officine, stabilimenti balneari) 5% 140
D (opifici, alberghi, fabbricati produttivi) 5% 65
D5 (istituti di credito, cambio e assicurazione) 5% 80

- Fabbricati di categoria D non iscritti in catasto, interamente appartenenti ad imprese, distintamente contabilizzati: valore contabile, calcolato secondo le modalità dettate dall’art. 5, comma 3, del D.Lgs 504/92;

- Aree fabbricabili: valore venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione (art. 5, c. 5, D.Lgs 504/92).

 

Aliquote:

IMU : Per l’annualità 2016 si continueranno ad applicare le aliquote deliberate dalla Commissione Straordinaria con i poteri del Consiglio Comunale n.6  del 09 maggio 2013:

 

-   ALTRI FABBRICATI  :      8,6 per  MILLE;

 

- ABITAZIONE PRINCIPALE  classificate nelle categorie catastali      A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze :

 

4 per  MILLE  e le detrazioni previste per legge;

 

TASI  : Per l’annualità 2016 si continueranno ad applicare le aliquote deliberate   dalla Commissione Straordinaria con i poteri del Consiglio Comunale n.17  del 08 maggio 2014:

 

-              ABITAZIONE PRINCIPALE  classificate nelle categorie catastali      A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze :  1,00   per  MILLE;

 

-              ALTRI FABBRICATI : 1,00   per  MILLE;

 

-              Fabbricati rurali  ad uso strumentale di cui al comma 8 dell’art.13 del decreto legge n.201/2011 : 0,5 per MILLE;

 

-              obbligazione tributaria a carico del titolare del diritto reale su l’unità immobiliare  : 80%;

-              obbligazione tributaria a carico dell’occupante  l’ U.I. : 20%;

                                                                                                         

Il versamento deve essere eseguito con il Modello F24 o bollettino postale,  pagabile in banca o  in posta, rispettivamente entro il 16 GIUGNO 2016 (ACCONTO) ed  entro il 16 DICEMBRE 2016 (SALDO) conguagliando con quanto versato  in acconto.

VERSAMENTO MINIMO:

Con delibera di Consiglio Comunale n.24 del 17.04.2012, esecutiva,è stato stabilito che il contribuente è esonerato dal pagamento IMU qualora l’imposta complessivamente dovuta risulti pari o inferiore ad  € 6,00 (sei/00);

Con delibera della Commissione Straordinaria con i poteri del Consiglio Comunale n.16  del 08 maggio 2014, esecutiva, (regolamento TASI) è stato stabilito che il contribuente è esonerato dal pagamento TASI  qualora l’imposta complessivamente dovuta risulti pari o inferiore ad  € 3,00 (TRE/00);

Con Deliberazione di Consiglio Comunale n.95 del 24 ottobre 2012, esecutiva, è stato approvato il regolamento comunale dell’imposta municipale propria (IMU) ed all’art.8 comma 6,  lett. a) – b) è stato previsto l’assimilazione all’abitazione principale per l’unità immobiliare e le relative pertinenze possedute a titolo di proprietà'o di usufrutto da anziani o disabili, che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari, a seguito  di ricovero permanente, a condizione che le stesse non risultano locate e non risultano in esse residenti a qualsiasi titolo altre persone diverse dal soggetto passivo.

 

IMMOBILI POSSEDUTI DA CITTADINI RESIDENTI ALL’ESTERO:

            Ai sensi dell’art.9 bis del D.L. 28/03/2014, n.47 a partire dall’anno 2015, per legge  è considerata direttamente adibita  ad  abitazione principale  una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE), già  pensionati nei rispettivi Paesi di residenza , a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d’uso e non risultano in esse residenti a qualsiasi titolo altre persone diverse dal soggetto passivo.

Ai fini del tributo è abitazione principale il fabbricato iscritto o iscrivibile in catasto come unica unità immobiliare in cui il possessore ed il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Sono pertinenze le unità immobiliari esclusivamente classificate nelle categorie catastali C/2-C/6-C/7, nel limite massimo di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo.

Per gli immobili ad uso produttivo appartenenti alla categoria catastale D il tributo deve invece calcolarsi come segue:

-                     Quota statale: applicando l’aliquota dello 0,76% ;

-                     Quota comunale: applicando  l’aliquota del  0,1%;

 

Pagamento: il versamento dell’imposta deve eseguirsi esclusivamente a mezzo modello F24 (sezione IMU e altri tributi locali), utilizzando i codici tributo sotto indicati o il bollettino di conto corrente postale approvato con D.M. 23/11/2012, intestato al c/c postale n.1008857615, “Pagamento IMU”. Il codice comune da indicare è G792.

L’importo da versare deve essere arrotondato all’euro per difetto se la frazione è inferiore o pari a 49 centesimi, per eccesso se superiore.

Tipologia immobili Codice IMU quota Comune Codice IMU quota Stato
Abitazione principale cat. A/1,A/8, e A/9  e pertinenze 3912 =====
Aree fabbricabili 3916 =====
Immobili produttivi cat D 3930 3925
Altri fabbricati 3918 =====

 

Dichiarazione: I contribuenti sono tenuti a presentare la dichiarazione entro  il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui ha avuto inizio il possesso degli immobili o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta, utilizzando il modello approvato con apposito decreto ministeriale. La dichiarazione dell’anno 2015  deve essere presentata entro il 30/06/2016. Per verificare le ipotesi in cui vi è l’obbligo di presentazione della dichiarazione si invita a consultare il predetto decreto ministeriale.

Gli enti non commerciali, ai fini dell’esenzione, ai sensi dell’art. 91-bis del D.L. n. 1/2012 convertito in legge n. 27/2012, presentano la dichiarazione IMU/TASI ENC esclusivamente in via telematica, sulla base del modello e relative istruzioni approvati con Decreto Ministeriale del 26 giugno 2014.  Vanno indicati distintamente gli immobili per i quali è dovuta l’IMU e la TASI e gli immobili per i quali l’esenzione si applica in proporzione all’utilizzo non commerciale. 

Agevolazioni per i fabbricati dichiarati inagibili e inabitabili e di interesse storico o artistico di cui all'articolo 10 del D. Lgs 42/2004.

I fabbricati che per la loro fatiscenza sono stati dichiarati inagibili o inabitabili, di fatto non utilizzati e caratterizzati da uno stato di degrado non superabile con interventi di manutenzione ordinaria , nonché i fabbricati di interesse storico o artistico, beneficiano della riduzione del 50% della base imponibile.

Servizio Calcolo IMU –TASI   2016

È un servizio di supporto e assistenza al contribuente nel calcolo dell’imposta da versare.
È possibile:

  1. Contattare l’Ufficio e richiedere direttamente il calcolo degli importi IMU e TASI dovuti, al numero telefonico 0921 551629 – fax 0921 551134;
  2. Inviare richiesta di trasmissione del Modello F24 precompilato tramite mail all’indirizzo: ici-polizzi@tiscali.it ;
  3. Inviare richiesta di trasmissione del Modello F24 precompilato tramite pec all'indirizzo :  ici.polizzigenerosa@anutel.it
  4. Inviare fax con allegato documento di identità valido del richiedente: 0421359212
  5. Recarsi personalmente presso l’Ufficio e richiedere direttamente il rilascio del Modello F24 precompilato nei seguenti orari:

Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 9 alle ore 13,00;

Giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,30;

Si precisa che le richieste di calcolo devono essere presentate direttamente dall'interessato o da altra persona munita di delega specifica del soggetto tenuto al versamento con allegato documento di identità valido.

 

Per maggiori informazioni contattare:

 

Comune di Polizzi Generosa, Via Garibaldi ,13-

Ufficio IMU – TASI- Discesa Collegio (Respons .Geom. Gandolfo Pantina)

E-mail:  ici-polizzi@tiscali.it      –      Pec ici.polizzigenerosa@anutel.it

Tel. 0921 551629  – fax 551134 – sito internet:www.comune.polizzi.pa.it 

 

Dalla Residenza Municipale, lì   31 Maggio 2016

 

 

Il Responsabile Ufficio IMU – TASI
(Geom. Gandolfo Pantina)

 

Il Responsabile Area Econ. Finanziaria
Funzionario Responsabile IMU-TASI
(Dott. Mario Cavallaro)

 

 

Leggi l'Avviso

 

Altro in questa categoria: « TARI ANNO 2015 Operazione "Black Cat" »