Città di Polizzi Generosa

Sito internet istituzionale

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Russian Spanish

Avvisi altri enti

Gentilissimi,
desideriamo informarvi sul fatto che alla luce della crescente emergenza di sanità pubblica conseguente alla diffusione dell’epidemia del COVID-19, il Ministero dell’Economia e Finanze ha predisposto e pubblicato il modulo per la richiesta di sospensione dei mutui di che trattasi che, in allegato si invia, in modo che possiate darne ampia diffusione.
Cordiali Saluti

o Gentilissimi,
a seguire vi segnaliamo alcuni articoli tra quelli contenuti nel decreto di che trattasi che prevedono
agevolazioni per imprese e famiglie:
Art. 49
(Fondo centrale di garanzia PMI)
1. Per la durata di 9 mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, in deroga alle vigenti
disposizioni del Fondo di cui all'art. 2, comma 100, lett. a), della legge 23 dicembre 1996, n. 662 si
applicano le seguenti misure:
a) la garanzia è concessa a titolo gratuito;
b) l'importo massimo garantito per singola impresa è elevato, nel rispetto della disciplina UE a 5 milioni di euro;
c) per gli interventi di garanzia diretta, la percentuale di copertura è pari all'80 per cento dell'ammontare di ciascuna operazione di finanziamento per un importo massimo garantito per singola impresa di 1.500.000 euro. Per gli interventi di riassicurazione la percentuale di copertura è pari al 90 per cento dell'importo garantito dal Confidi o da altro fondo di garanzia, a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino la percentuale massima di copertura dell'80 per cento e per un importo massimo garantito per singola impresa di 1.500.000 euro.
Art. 54
(Attuazione del Fondo solidarietà mutui "prima casa", cd. "Fondo Gasparrini")
1. Per un periodo di 9 mesi dall'entrata in vigore del presente decreto legge, in deroga alla ordinaria
disciplina del Fondo di cui all'articolo 2, commi da 475 a 480 della legge 244/2007:
a. l'ammissione ai benefici del Fondo è esteso ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti che autocertifichino ai sensi degli articoli 46 e 47 DPR 445/2000 di aver registrato, in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, un calo del proprio fatturato, superiore al 33% del fatturato
dell'ultimo trimestre 2019 in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività operata in attuazione delle disposizioni adottate dall'autorità competente per l'emergenza coronavirus;
b. Per l'accesso al Fondo non è richiesta la presentazione dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).
Art. 56
(Misure di sostegno finanziario alle micro, piccole e medie imprese colpite dall'epidemia di
COVID-19)
1. Ai fini del presente articolo l'epidemia da COVID-19 è formalmente riconosciuta come evento eccezionale e di grave turbamento dell'economia, ai sensi dell'articolo 107 del Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea.
2. Al fine di sostenere le attività imprenditoriali danneggiate dall'epidemia di COVID-19 le Imprese, come definite al comma 5, possono avvalersi dietro comunicazione — in relazione alle esposizioni debitorie nei confronti di banche, di intermediari finanziari previsti dall'art. 106 del d.lgs. n. 385 del 1° settembre 1993 (Testo unico bancario) e degli altri soggetti abilitati alla concessione di credito in Italia — delle seguenti misure di sostegno finanziario:
a) per le aperture di credito a revoca e per i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020 o, se superiori, a quella di pubblicazione del presente decreto, gli importi accordati, sia per la parte utilizzata sia per quella non ancora utilizzata, non possono essere revocati in tutto o in parte fino al 30 settembre 2020;
b) per i prestiti non rateali con scadenza contrattuale prima del 30 settembre 2020 i contratti sono prorogati, unitamente ai rispettivi elementi accessori e senza alcuna formalità, fino al 30 settembre 2020 alle medesime condizioni;
c) per i mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 è sospeso sino al 30 settembre 2020 e il piano di rimborso delle rate o dei canoni oggetto di sospensione è dilazionato, unitamente agli elementi accessori e senza alcuna formalità, secondo modalità che assicurino l'assenza di nuovi o maggiori oneri per entrambe le parti; è facoltà delle imprese richiedere di sospendere soltanto i rimborsi in conto capitale.
Art. 65
(Credito d'imposta per botteghe e negozi)
1. Al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19, ai soggetti esercenti attività d'impresa è riconosciuto, per l'anno 2020, un credito d'imposta nella misura del 60 per cento dell'ammontare del canone di locazione, relativo al mese di marzo 2020, di immobili rientranti nella categoria catastale C/1.
2. Il credito d'imposta non si applica alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020 ed è utilizzabile, esclusivamente, in compensazione ai sensi dell'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.
Cordiali Saluti

Gentilissimi,
desideriamo informarvi sul fatto che alla luce della crescente emergenza di sanità pubblica
conseguente alla diffusione dell’epidemia del COVID-19, che sta producendo danni rilevanti
alle imprese italiane le quali, in alcuni casi, hanno dovuto interrompere o ridurre la propria
attività e quindi della conseguente necessità di sostenere anche finanziariamente le imprese
danneggiate dalla temporanea interruzione/riduzione dell’attività, al fine di evitare la perdita di
capacità produttiva e relazioni commerciali, l’ABI e le Associazioni di rappresentanza delle
imprese hanno:
a) Richiesto di ampliare l’operatività del Fondo di Garanzia per le PMI, aumentando, tra
l’altro, la quota garantita per le linee di credito a breve, in considerazione delle
potenziali tensioni sul fronte della liquidità delle imprese, e per creare le condizioni per
agevolare un allungamento delle scadenze dei finanziamenti garantiti, il tutto con
riferimento alle operazioni oggetto di moratoria connesse agli effetti del diffondersi del
Coronavirus;
b) Esteso l’applicazione della misura “Imprese in Ripresa 2.0” di cui all’Accordo per il
Credito 2019, ai finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020 erogati in favore delle
imprese danneggiate dall’emergenza epidemiologica “COVID-19”.
In tal senso, sperando di fare cosa gradita ed utile, in allegato si invia la relativa modulistica da
presentare alla banca con la quale si intrattengono rapporti per accedere ai benefici previsti
dall’addendum all’Accordo di che trattasi.
Cordiali Saluti
Comune di

Con l’obiettivo di contrastare la desertificazione commerciale dei piccoli centri urbani, l’art. 30-ter del DL 30 aprile 2019, n. 34 (Decreto crescita), convertito con modificazioni dalla L. 28 giugno 2019, n. 58, disciplina la concessione di agevolazioni in favore dei soggetti, esercenti attività nei settori ivi previsti, che procedono all'ampliamento di esercizi commerciali già esistenti o alla riapertura di esercizi chiusi da almeno sei mesi, situati nei territori dei Comuni con popolazione fino ai 20.000 abitanti.
Le agevolazioni
Le agevolazioni consistono nell'erogazione di contributi per l'anno nel quale avviene l'apertura o l'ampliamento degli esercizi e per i tre anni successivi. La misura del contributo è rapportata alla somma dei tributi comunali dovuti dall'esercente e regolarmente pagati nell'anno precedente a quello nel quale è presentata la richiesta di concessione, fino al 100 per cento dell'importo. Per espressa previsione, i contributi non sono cumulabili con altre agevolazioni previste dal decreto stesso o da altre normative statali, regionali o delle province autonome di Trento e di Bolzano.
Ai fini della copertura del contributo, per la cui erogazione i Comuni interessati istituiscono un fondo dedicato nell’ambito del proprio bilancio, viene istituito un fondo presso il Ministero dell’Interno pari a:
- 5 milioni di euro per l'anno 2020
- 10 milioni di euro per l'anno 2021
- 13 milioni di euro per l'anno 2022
- 20 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2023.
Per la concreta attivazione della misura è necessario un decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, sentita la Conferenza Stato-Città ed autonomie locali, che disciplini la ripartizione del fondo fra i Comuni beneficiari.
Sono ammessi a fruire delle agevolazioni degli esercizi commerciali operanti nei seguenti settori: [...]

"Scrivere del nostro
tempo"
Workshop
residenziale di
scrittura creativa
A cura di Davide Camarrone

Percorso gratuito di formazione e creazione letteraria aperto agli studenti delle scuole superiori delle Madonie e a coloro che volessero prendervi parte purché residenti nel territorio medesimo

Avviso Pubblico Distrettuale per l'anno 2020
per la presentazione delle istanze per l'accesso al beneficio economico
per i nuovi soggetti affetti da Disabilità Gravissima
Su Disposizione Assessoriale, Allegata al D.A. n° 126/GAB, emanata dall'Assessorato Regionale della Famiglia — delle Politiche Sociali e del Lavoro, che dispone l'apertura dei termini di presentazione delle istanze per l'accesso al beneficio economico per i nuovi soggetti affetti da disabilità gravissima dal l° novembre al 31 Dicembre di ogni anno
SI INFORMANO
gli interessati che è possibile presentare istanza dal 01/11/2019 ai 31/12/2019 , temine perentorio, per l'anno 2020, presso il P.U.A. del Distretto Sanitario ASP n° 6, sito a Petralia Sottana Contrada Sant'Elia, P.O. Madonna S.S. dall'Alto.
Per maggiori informazioni rivolgersi presso gli Uffici dei Servizi Sociali del proprio Comune di residenza.

Costruire una rete tra operatori turistici per valorizzare il territorio
Il GAL Madonie programma un ulteriore incontro di animazione sul Bando della sottomisura 16.3 per trasformare le proposte in progetti
Costellano Sicula, 31/10/2019 — Programmato un ulteriore incontro per stimolare la creazione di una rete stabile tra gli operatori turistici del territorio. L'appuntamento si terrà b.i.peA 11 novembre, dalle ore 09.00 alle ore 14.00, nell'aula consiliare del Comune di Scillato.
Al termine dei cinque incontri che si sono svoltisi ad !snello, Nicosia, Petralia Sottana, Caccamo e Polizzi Generosa, il GAL ISC MADONIE propone un ulteriore momento di animazione per favorire la elaborazione di una proposta progettuale che abbia come obiettivo la creazione di una rete stabile tra gli operatori turistici del territorio.
I temi trattati dagli esperti, negli incontri già realizzati, sono stati: Turismo esperienziale, Turismo sportivo, Turismo per famiglie con bambini, Turismo pg frgaguy, Turismo delle origini, Turismo relazionale e Turismo naturalistico.
E' necessario adesso che gli operatori trovino forme e modi per collaborare tra loro, trasformando le proposte in progetto, al fine di partecipare al Bando della sottomisura 16.3, la cui scadenza è fissata il 9 dicembre prossimo, con la quale il GAL sosterrà la creazione e la gestione della rete per un periodo massimo di due anni.
"Con questo ulteriore incontro, afferma il Presidente Santo !pguaggi519,, il GAL, mediante l'approccio Leader, vuole creare un ulteriore "valore aggiunto" con l'intento di far emergere dal territorio i fabbisogni e le conseguenti possibili soluzioni (bottom up), in forma diretta e partecipata."
All'incontro di animazione sono particolarmente invitati a partecipare tutti gli operatori turistici del territorio dei 34 comuni facenti parte del GAL, sia quelli già esistenti, sia quelli che intendono partecipare alle altre misure del P.A.L. (6.2 e 6.4.c) per avviare o sviluppare un'impresa turistica.

Prot. n°387/19 del 25/10/19

Alla cortese attenzione
dei Sindaci
dei Comuni soci
LORO SEDI

 

OGGETTO: Albo dei Produttori agricoli, dei Trasformatori e dei Commercianti di prodotti agroalimentari madoniti_Invio info su normativa

Gent.ma/o Sindaco,
facendo seguito alle ns note precedenti sull'Avviso pubbl. per la costituzione dell'Albo dei produttori, trasformatori e commercianti di prodotti agricoli ed agroalimentari madoniti mediante la presente si invia – sperando di fare cosa gradita – una informazione normativa che, nella logica della semplificazione procedurale ed amministrativa, puo’ aiutare nel perseguimento degli obiettivi del Piano del Cibo soprattutto nel caso di gestione interna del servizio di refezione scolastica.

Nel dettaglio,
Art. 17-bis. (Altri appalti esclusi) D.lgs 50/16
1. Le disposizioni del presente codice non si applicano agli appalti aventi ad oggetto l'acquisto di prodotti agricoli e alimentari per un valore non superiore a 10.000 euro annui per ciascuna impresa, da imprese agricole singole o associate situati in comuni classificati totalmente montani di cui all'elenco dei comuni italiani predisposto dall'Istituto nazionale di statistica (ISTAT), ovvero ricompresi nella circolare del Ministero delle finanze n. 9 del 14 giugno 1993, pubblicata nel supplemento ordinario n. 53 alla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana n. 141 del 18 giugno 1993, nonché nei comuni delle isole minori di cui all'allegato A annesso alla legge 28 dicembre 2001, n. 448.
Si conferma la ns disponibilità per ogni chiarimento ritenuto necessario.

Cordiali saluti

 

IL VICE PRESIDENTE GAL ISC MADONIE
F.to Enza Pisa

STRATEGIA DI SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO (SSLT) COMUNITA’ RURALI RESILIENTI” 2014-2020

 

AMBITO 1 

 

Sono stati pubblicati dal GAL ISC MADONIE i due bandi relativi alla SOTTOMISURA 6.2 “Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali” e all’OPERAZIONE 6.4 c “Investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole - Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori del commercio e artigianale” – Ambito 1 (Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali: agro-alimentari, forestali, artigianali e manifatturieri) del PAL Comunità Rurali Resilienti.
L’obiettivo è quello di favorire le start-up giovanili e femminili e gli investimenti per lo sviluppo/innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali nei settori artigianali e commerciali.
Con la Sottomisura 6.2 – Ambito 1, la cui dotazione finanziaria ammonta a 240.000 euro, verrà concesso un aiuto di 20.000 euro, a fondo perduto, a 12 nuove imprese giovanili e femminili di tipo extra agricolo nelle zone rurali (agroalimentari, artigianali e manifatturiere) al fine di consentire o contribuire all’avviamento di nuove attività.
Con l’Operazione 6.4C – Ambito 1, la cui dotazione finanziaria è di € 1.125.000,00, sarà concesso un sostegno economico a fondo perduto, pari al 75% dell’importo complessivo di progetto (il cui massimale non potrà superare € 125.000,00), per lo sviluppo e l’innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agro-alimentari, forestali, artigianali e manifatturieri).
I potenziali beneficiari della operazione sono: gli agricoltori (imprenditori agricoli) ed i coadiuvanti familiari, che diversificano la loro attività attraverso l’avvio di attività extra-agricola; le persone fisiche (ditte individuali) e microimprese e le piccole imprese, tra cui le start-up di cui alla sottomisura 6.2.
Le istanze potranno essere presentate dal 31 luglio fino al 31 ottobre 2019

 

 

AMBITO 2

 

Sono stati pubblicati dal GAL ISC MADONIE i due bandi relativi alla SOTTOMISURA 6.2 “Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali” e all’OPERAZIONE 6.4 c “Investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole - Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori turistico, dei servizi e dell’innovazione tecnologica” – Ambito 2 (Turismo sostenibile) del PAL Comunità Rurali Resilienti.
L’azione risponde al fabbisogno F04 “Incentivare la creazione, l’avvio e lo sviluppo di attività economiche extra-agricole, in particolare per giovani e donne”. Con il presente bando si intendono sostenere le attività rivolte al rafforzamento dell’offerta turistica con strutture di accoglienza e servizi. Per ciò che riguarda i servizi, si intende promuovere la diffusione di attività destinate ad incrementare il livello e la qualità di servizi per il turismo, quali guide, servizi informativi. investimenti in strutture per attività di intrattenimento e divertimento e per attività di ristorazione.
Con la Sottomisura 6.2 - Ambito 2, la cui dotazione finanziaria ammonta a 200.000 euro, verrà concesso un aiuto di 20.000 euro, a fondo perduto, a 10 nuove imprese giovanili e femminili di tipo extra agricolo (turismo rurale, valorizzazione dei beni culturali ed ambientali).
Con l’Operazione 6.4C – Ambito 2, la cui dotazione finanziaria è di € 1.200.000, sarà concesso un contributo in conto capitale, pari al 75% dell’importo complessivo di progetto (il cui massimale non potrà superare € 106.667), per la realizzazione di 15 progetti di impresa finalizzati alla realizzazione di micro ricettività diffusa e al miglioramento dei servizi ad essa connessi.
I potenziali beneficiari della operazione sono: gli agricoltori (imprenditori agricoli) ed i coadiuvanti familiari, che diversificano la loro attività attraverso l’avvio di attività extra-agricola; le persone fisiche e microimprese e le piccole imprese, tra cui le start-up di cui alla sottomisura 6.2.
Termini di presentazione delle domande:
Operazione 6.4 c – Ambito 2: dal 9 Settembre fino al 9 Dicembre 2019
Sottomisura 6.2 – Ambito 2: dall’ 11 Settembre fino al 9 Dicembre 2019

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni e per scaricare tutta la documentazione completa dei bandi consultare è possibile i siti: www.psrsicilia.it/2014-2020 e www.madoniegal.it

oppure recarsi presso la sede operativa del GAL ISC MADONIE, sita in Viale Risorgimento 13b – 90020 - Castellana Sicula (PA) – Tel 0921/562309 - e-mail: galiscmadonie@gmail.com – PEC: galiscmadonie@pec.it Il R.U.P. del presente Bando è il RAF del GAL ISC MADONIE – Dott. Giuseppe Ficcaglia.

 

Presso il Centro Stella di Caltavuturo” (per i comuni di Caltavuturo, Polizzi Generosa, Scillato, Sclafani Bagni, Vallelunga Pratameno, Valledolmo) è attivo ogni venerdì mattina dalle ore 9:00 alle ore 13:00 uno sportello informativo per il ricevimento al pubblico sito al primo piano del Palazzo Municipale - Via Falcone e Borsellino, Comune di Caltavuturo. Per informazioni a rivolgersi a:
Dott.ssa Claudia Rubino, Responsabile animazione territoriale “Centro Stella di Caltavuturo”, Tel: 0921547311 (centralino), Cellulare: 349-7931920 e-mail: cscaltavuturo@madoniegal.it



AVVISO PUBBLICO
DI MANIFESTAZIONE D’INTERESSE FINALIZZATA ALL’ACQUISIZIONE DI PROFILI PROFESSIONALI PER L’AFFIDAMENTO DELL’INCARICO ESTERNO DI ENERGY MANAGER PER LA REDAZIONE DEL PIANO D'AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE ED IL CLIMA "PAESC"
(CUP B59H18000370002 - CIG Z6B296ECC3)
IL RESPONSABILE DI P.O. DEL SERVIZIO TECNICO

InizioIndietro12345678910AvantiFine
Pagina 1 di 19